Perchè in Italia si legge poco?

Azrath

Messaggio da Azrath » 06/07/2009, 10:15

Riversate tutte le vostre opinioni o teorie sociologiche, psicologiche, ideologiche circa l'italiano medio che ha poca voglia di leggere. :D



cyber lilith

Messaggio da cyber lilith » 06/07/2009, 14:56

Io sintetizzo dicendo che : L'italiano medio è pigro, per lui leggere un libro causa semplicemente uno sforzo maggiore (anche fisico/visivo), sicuramente guardare la TV è più comodo..

In più gli insegnanti dovrebbero imporre la lettura ai propri studenti cercando di renderla affascinante (cosa che a volte non succede)..e aiutando lo studente a trovare il genere letterario che più gli si addice..

Io leggo circa 2 libri al mese, non sono molti, purtroppo non ho molto tempo da dedicare alla lettura..

TeChNoId

Messaggio da TeChNoId » 06/07/2009, 15:39

io ho letto pochissimi libri in vita mia,ora non leggo proprio un cazzo :shifty:
preferisco uscire,guardarmi un bel film o un programma di mio interesse,leggere mi scazza :roll:

albo aka piumaki

Messaggio da albo aka piumaki » 06/07/2009, 15:43

Perche la gente preferisce lobotomizzarsi davanti alla tv, a facebook e ste cose qui....
poi sicuramente la scuola nn aiuta, imponendo delle letture che spesso a un ragazzo di 16 anni nn interessano nemmeno al posto che stimolarlo a trovare un libro che gli piace...per esempio quando facevo, mi sembra, seconda superiore mi avevano dato da leggere "Uno nessuno centomila" di Pirandello che, inutile dirlo, dopo la prima pagina volevo buttare via...l ho riletto poi anni dopo e adesso è uno dei miei libri preferiti!
Poi credo che nel 2009 forse la lettura dovrebbe essere "sponsorizzata" maggiormente ed attraverso canali piu attuali e seguiti, piu manifestazioni ecc....

gbrinaina

Messaggio da gbrinaina » 06/07/2009, 17:49

bhoo.... io dico k nn leggo xk già leggo forum, robe d lavoro o altro k il mio tempo libero nn lo voglio usare x leggere ankora XD

il_robi

Messaggio da il_robi » 06/07/2009, 17:53

oltre alla lettura, come nazione siamo ignoranti nelle lingue straniere

DOG HATEGRIND

Messaggio da DOG HATEGRIND » 09/07/2009, 10:13

Porto il mio esempio personale.
Leggere non mi coinvolge in quanto attività troppo statica rispetto a quello che è la mia mente.
Nel tempo in cui leggo un libro potrei vedere 20 film, da cui personalmente traggo di più

reflecti

Messaggio da reflecti » 09/07/2009, 10:30

perchè la maggior parte degli itagliani è ignorante e pensa solo al calcio-moto-figa-vestiti-macchine-disco-bere

DOG HATEGRIND

Messaggio da DOG HATEGRIND » 09/07/2009, 10:32

Ah specifico.
Io parlo di libri.
Quindi mettersi lì, seduti, aprire il libro e leggere.
In internet leggo moltissimo, perchè è una cosa piuttosto diversa.
Odio l'ignoranza, quindi appena c'è qualcosa che non so...google power :lol:

Roberto SSL

Messaggio da Roberto SSL » 09/07/2009, 11:51

Quoto sopra ! Legge non significa solo legge libri cartace io su internet c'ho trovato na cifra de roba che in giro nemmeno trovavo. Levato internet qualche libro ogni tanto me lo leggo ma diciamo che non è una delle mie più grandi passioni
Comunque in Italia la gente legge poco perché è troppo impegnata a fasse i cazzi dell'altri tipo chi se scopa Belen Rodriguez, quanti trapianti sè fatto fino a oggi Berlusconi, se Tom Cruise ancora è sposato e poi la ciliegina sulla torta ore ed ore di rincoglionimento davanti a "programmi" stile grande fratello, isola dei famosi, amici, uomini e donne, la vita in diretta e chi più ne ha più ne metta ... ma che volemo mette la soddisfazione de imparà qualcosa co la passione che ci trasmette un tronista ?!

Azrath

Messaggio da Azrath » 09/07/2009, 15:45

Chissà perchè proprio in Italia prospera questa strana abitudine ad 'affidarsi' a ciò che viene calato dall'alto...
Sarà che la tradizione religiosa italiana ha inculcato quella tendenza a non pensare e a seguire il pastore? :mrgreen:

C_Ronaldo

Messaggio da C_Ronaldo » 09/07/2009, 20:00

trovo il leggere libri un'estrema perdita di tempo

(ho letto libri solo per interessi miei e consigli d amici)

Thewaster

Messaggio da Thewaster » 09/07/2009, 21:13

Perche' siamo il paese con il piu' alto numero di persone accecate da apparizioni della madonna

Lord

Messaggio da Lord » 10/07/2009, 18:07

Perchè siamo un popolo di ignoranti. Un popolo che piuttosto che leggere un libro passa le giornate dietro al calciatore che la tot squadra si è comprata per tot milioni, dietro la televisione del XXI secolo, zeppa di programmi di intrattenimento sciocco, etc.. gli intellettuali ci avevano avvertito, la televisione avrebbe offerto "pappa pronta per il popolo" e cosi è, davanti alla televisione le immagini ci vengono sparate nel cervello, noi non dobbiamo pensare, ma solo stare a guardare, stessa cosa davanti a tutti i giochi e giochetti per il computer, etc.. Siamo un popolo che crede che l' informazione sia Internet e stop perchè siamo un popolo fast, vogliamo una informazione sommaria ma veloce, scarna ed essenziale ma facilmente consumabile. Anchio alle volte guardo le notizie sui siti Internet delle agenzie come Ansa, AdnKronos, etc.. ma quello è un concentrato incomprensibile senza l' ausilio dei giornali, dei libri, etc.. In un telegiornale vengono date un mare di notizie nell' arco di venti minuti ma non si può pretendere che quello basi, è come dire la differenza tra il dire che la televisione è una scatola con dei circuiti e dire come sono cosa sono perchè sono e quando.. Ma noi siamo un popolo in fuga, sbrigativo, che non passerebbe mai un' ora del proprio tempo per leggersi un quotidiano, che non si metterebbe mai sul divano o sulla sdraio a leggere un libro. Ognuno ha la sua opinione ma leggere è fondamentale 1)perchè apre la mente 2)perchè fa crescere presentandoti mondi che vanno oltre le tue quattro mura o il paesino/città nel quale tu persona vivi 3)perchè ti fa comprendere che le cose possono essere viste da infiniti punti di vista e non esiste solo il tuo 4)perchè leggere ti insegna a scrivere e parlare, favorisce la dialettica e quindi la compresione degli altri e la tua 5) più leggi più sei quello che sa che una cosa si dice così e non cosà, etc.. il problema è che se oggi parli di cultura molti pensano che sia una cazzata che non serve a nulla e magari vieni preso anche in giro, questo succede anche nelle università ed è la cosa più penosa in assoluto.

Azrath

Messaggio da Azrath » 10/07/2009, 22:45

Sono d'accordo su tutta la linea. :yeah:

il_robi

Messaggio da il_robi » 11/07/2009, 10:34

TheMister ha scritto:Perchè siamo un popolo di ignoranti. Un popolo che piuttosto che leggere un libro passa le giornate dietro al calciatore che la tot squadra si è comprata per tot milioni, dietro la televisione del XXI secolo, zeppa di programmi di intrattenimento sciocco, etc.. gli intellettuali ci avevano avvertito, la televisione avrebbe offerto "pappa pronta per il popolo" e cosi è, davanti alla televisione le immagini ci vengono sparate nel cervello, noi non dobbiamo pensare, ma solo stare a guardare, stessa cosa davanti a tutti i giochi e giochetti per il computer, etc.. Siamo un popolo che crede che l' informazione sia Internet e stop perchè siamo un popolo fast, vogliamo una informazione sommaria ma veloce, scarna ed essenziale ma facilmente consumabile. Anchio alle volte guardo le notizie sui siti Internet delle agenzie come Ansa, AdnKronos, etc.. ma quello è un concentrato incomprensibile senza l' ausilio dei giornali, dei libri, etc.. In un telegiornale vengono date un mare di notizie nell' arco di venti minuti ma non si può pretendere che quello basi, è come dire la differenza tra il dire che la televisione è una scatola con dei circuiti e dire come sono cosa sono perchè sono e quando.. Ma noi siamo un popolo in fuga, sbrigativo, che non passerebbe mai un' ora del proprio tempo per leggersi un quotidiano, che non si metterebbe mai sul divano o sulla sdraio a leggere un libro. Ognuno ha la sua opinione ma leggere è fondamentale 1)perchè apre la mente 2)perchè fa crescere presentandoti mondi che vanno oltre le tue quattro mura o il paesino/città nel quale tu persona vivi 3)perchè ti fa comprendere che le cose possono essere viste da infiniti punti di vista e non esiste solo il tuo 4)perchè leggere ti insegna a scrivere e parlare, favorisce la dialettica e quindi la compresione degli altri e la tua 5) più leggi più sei quello che sa che una cosa si dice così e non cosà, etc.. il problema è che se oggi parli di cultura molti pensano che sia una cazzata che non serve a nulla e magari vieni preso anche in giro, questo succede anche nelle università ed è la cosa più penosa in assoluto.
:clap:

Sixthclone

Messaggio da Sixthclone » 18/07/2009, 2:28

pigrizia :mrgreen:

trashfucker85

Messaggio da trashfucker85 » 18/07/2009, 14:13

leggevo qnd andavo a scuola...in quegli anni ho letto molto...
ora no...leggo solo cazzate.... :|

LaGiuLY

Messaggio da LaGiuLY » 28/08/2009, 20:15

perchè la metà degli italiani e ignorante...
anche se io sinceramente non penso che la lettura
si riferisca solo ai libri..
puoi leggere anche una buona rivista o capire le cose che non
conosci su internet..

isaac

Messaggio da isaac » 28/08/2009, 20:23

perche' meta' della popolazione non sa' nemmeno parlare un Italiano mediamente corretto,figuriamoci a leggere...
Gnurant!!!

Lord

Messaggio da Lord » 29/08/2009, 1:50

basterebbe leggere non importa che tipo di libri anche narrativa semplice che non sia totti o ligabue o la littizetto... insomma cose normali, angloamericana, spagnola, italiana, francese, tedesca... leggersi qualche classico. non importa se uno legge palahniuk che è facile o si bomba di saggi settoriali l' importante è leggere! poi ragazzi è tutta una questione di abitudine... io spesso leggo quando sono al mare e prendo il sole, quando faccio viaggi lunghi, quando non ho niente da studiare ma me ne vado in biblio di pomeriggio con gli amici 'che fuori o fa troppo caldo o troppo freddo... non è vero che non c' è tempo, basterebbe spegnere l' mp3, spegnere la consolle, mettere in silenzioso il cellulare, e godersi un libro, non è impossibile. leggere su internet o giornali cartacei non è la stessa cosa, l' importante non è la lettura così, di scatto, è l' atto di mettersi da qualche parte e stabilire un rapporto unico con un libro, senza stare a pensare ad altro che a capire quello che il libro vuole dire... se leggi su internet questo non succede, come non succede se leggi un giornale di informazione... insomma è il rito che è importante, perchè favorisce la concentrazione. per rendersi bene conto di che intendo visitate una biblioteca qualunque e vedete.. la differenza tra internet e il libro è che su internet osservate, sul libro vedete. osservare significa guardare di sfuggita perchè figuriamoci al pc hai accese mille finestre non puoi vedere, puoi solo osservare, col libro se sei solo tu e il libro la concentrazione è quella giusta

suppressor

Messaggio da suppressor » 07/09/2009, 10:42

preferisco i documentari ai libri!
su sky ce history channel.... la trovo tutto quello che mi interessa!

Lord

Messaggio da Lord » 15/09/2009, 23:45

rimangono comunque documentari di parte di chi li ha fatti. se ti interessa un avvenimento storico dovresti confrontare un bel numero di versioni differenti

mzncore

Messaggio da mzncore » 05/10/2009, 12:41

perchè si preferisce guardare programmi idioti in tv

LaTrilly

Messaggio da LaTrilly » 27/12/2009, 21:04

secondo me non legge chi non ha mai letto...io non leggo per allargare la mia cultura, leggo perchè mi piace sentire un racconto, che sia vera o inventato.
quindi non è vero che non si legge perchè siamo ignoranti...ma perchè siamo pigri e presi da altre cose

X-MIND

Messaggio da X-MIND » 21/05/2010, 5:45

dovrebbero provare a colorare le pagine dei libri di rosa come la gazzetta dello sport... magari funziona!!!

side-x

Messaggio da side-x » 21/05/2010, 7:56

perchè le scuole fanno odiare la cultura dato che sono piene di insegnanti mediamente li solo perche sono assunti dallo stato e non possono essere cacciati
certe robe ci sono...capita pure che non si capisce un cazzo quando parlano perchè usano termini incomprensibili

mzncore

Messaggio da mzncore » 21/05/2010, 13:21

LaTrilly ha scritto:secondo me non legge chi non ha mai letto...io non leggo per allargare la mia cultura, leggo perchè mi piace sentire un racconto, che sia vera o inventato.
quindi non è vero che non si legge perchè siamo ignoranti...ma perchè siamo pigri e presi da altre cose
si infatti,l'ignoranza al massimo è la conseguenza non la causa...

Lord

Messaggio da Lord » 20/07/2010, 15:53

il problema è che la lettura deve essere finalizzata a un qualcosa, per diventare una necessità...non deve essere una scelta, ma una necessità. la lettura così per leggere non diventerà mai di pubblico dominio, sarebbe molto più semplice se essa diventasse un principio-base della comunità...la nostra cultura, che è una cultura fast, abolisce il libro e favorisce il mezzo elettronico, e questo va benissimo se però si concepisce anche il limite del mezzo elettronico, che nel nostro caso è il computer, e nello specifico la rete di internet...non si dovrebbe mai dimenticare però quale sia la principale funzione della rete, cioè quella di servire da database per acquisire informazioni più velocemente...faccio un esempio...in musica, internet come mezzo di ricerca è importantissimo perchè ti permette di venire alla conoscenza di tante cose, ma poi devi uscire da quella dimensione e andartele ad ascoltare, andare ai concerti, nelle sale da ballo, etc...non si può ridurre la dimensione musicale a internet e all'mp3, così come internet può rivelarsi un mezzo utilissimo per sapere quali testi su determinati argomenti sono usciti di recente piuttosto che perdere ore nelle librerie, ma poi devi prendere il cartaceo e leggertelo, perchè internet è appunto come un grande motore di ricerca, ma non offre risposte concrete, o meglio le offre sì, ma molto semplificate, e ne offre un 10% rispetto al 100% che può offrirti il cartaceo.

shw

Messaggio da shw » 14/11/2011, 12:43

Thewaster ha scritto:Perche' siamo il paese con il piu' alto numero di persone accecate da apparizioni della madonna
Ho riso per dieci minuti!!

Rispondi

Torna a “Letteratura”