Pagina 1 di 1

F1 news

Inviato: 03/03/2010, 14:48
da the_gex
Us F1 dà l'addio al Mondiale
Team Campos cambia nome

ROMA
La US F1 non parteciperà al Mondiale 2010 di Formula 1. Il team a stelle e strisce ha interrotto il lavoro sulla monoposto in vista della stagione che si apre il 14 marzo in Bahrain. La scuderia, però, punta a partecipare al campionato 2011, come ha detto il team principal Ken Anderson. «Abbiamo chiesto alla Fia di congelare la nostra iscrizione fino al 2011. Avrebbe dovuto essere un’informazione confidenziale, quindi non potevo esprimere commenti. Sembra però che qualcosa sia trapelato», ha aggiunto Anderson al magazine "Autosport".

«Stiamo ancora aspettando la risposta della Fia e stiamo lavorando con la federazione. Nel frattempo, per i nostri dipendenti non c’è nulla da fare: abbiamo smesso di lavorare sull’attuale monoposto fino a quando non ci sarà una decisione», ha detto ancora. La US F1 è una delle 4 squadre che, dopo il via libera della Federazione internazionale , avrebbero dovuto debuttare nel Mondiale 2010. Il gruppo dei team esordienti a questo punto si è già ridotto a 3, dei quali solo Virgin Racing e Lotus hanno partecipato ad alcuni test effettuati a febbraio.

Le difficoltà della scuderia statunitense avevano portato il team serbo Stefan Gp a sperare in un ingresso in extremis nel Mondiale 2010. La Stefan Gp parteciperebbe al Mondiale con le monoposto del defunto team Toyota.

La scuderia Campos Meta, invece, cambia nome. Il nuovo team spagnolo, la cui presenza è in dubbio per il primo atto del Mondiale di Formula 1 dopo le assenze ripetute nei test invernali, in seguito ad un cambio di proprietà è stato ribattezzato Hispania Racing F1. Il team principal della scuderia, Colin Kolles, ha spiegato oggi che il team punta ad essere presente al Gran Premio del Bahrein del prossimo 14 marzo, prova inaugurale del Mondiale. La squadra finora non ha potuto prendere parte ai test invernali per le difficoltà connesse alla proprietà, passata ora da Adrian Campos al finanziere spagnolo Josè Ramon Carabante. Il team avrà sede a Murcia.

Re: F1 news

Inviato: 11/03/2010, 19:24
da the_gex
Campos meta / Hispania racing

Ecclestone: ''Aveva
ragione la Ferrari''
Il patron della F1 preoccupato per lo stato di salute del circus, in particolare per le difficoltà economiche dei nuovi team. ''L'ho sempre detto che il budget cap a 45 milioni di euro non avrebbe mai funzionato''. Come aveva previsto Maranello. In Bahrain è mistero sulla Hispania Racing team, serrande abbassate, le macchine non sono ancora arrivate



SAKHIR - Due serrande misteriosamente abbassate e una strana dichiarazione di Bernie Ecclestone, "aveva ragione la Ferrari", agitano questa insolita vigilia di Mondiale di Formula 1. A preoccupare, in particolare è lo stato di salute complessivo del Circus, legato a doppio filo com'è a quello dei nuovi team che, ancora ieri, non sembravano in condizione di poter affrontare serenamente la stagione. Le serrande abbassate sono, infatti, quelle della Hispania Racing team, ex Campos Dallara, la squadra di Bruno Senna, salvata in extremis da un cavaliere bianco e misterioso (in molti qui nel paddock sostengono si tratti di Bernie Ecclestone in persona) che a una settimana dal via ha messo i soldi necessari per salvare la Campos trasformarla in Hispania e presentarla al via qui in Bahrain, sia pure senza aver fatto nemmeno un giro di prova.

Ieri i piloti si sono mostrati a tutti entusiasti e sorridenti. E però la loro macchina non è stata mostrata a nessuno. Questa mattina ai giornalisti e ai fotografi che incuriositi sono andati in griglia per vedere la monoposto, si è presentata una scena a dir poco inquietante: il box era chiuso, sbarrato, come il negozio di un meccanico di periferia la domenica mattina. Eppure il momento dovrebbe essere topico e gli ingegneri e gli addetti avrebbero dovuto formicolare intorno alla monoposto per mettere appunto gli ultimi dettagli (esattamente come accadeva in tutti gli altri box).

Motivo? Nessuno all'Hispania racing è stato in grado di dare una spiegazione ufficiale. "Le macchine - è l'unica indiscrezione filtrata - non sono ancora arrivate dall'Europa". L'ultima volta che sono state viste era venerdì scorso a Murcia, dove il team era stato presentato in fretta e furia. Da allora, di quelle monoposto non si ha più traccia. Qualcuno, sbirciando mercoledì notte attraverso le reti di protezione, assicura di aver visto pezzi di scocca smontati, ma nulla di più. Cosa sta succedendo? Non si capisce. Ad aggravare la situazione ci si mette poi Bernie Ecclestone che, dopo anni di liti furibondi con la Ferrari, ha scelto il momento e l'argomento peggiore per "avvicinarsi" al Cavallino e sparare qualche frase dal tono surreale (almeno per chi lo scorso anno seguì l'intera polemica sul budget cap). "Aveva ragione la Ferrari - dice infatti oggi Ecclestone al sito tedesco Auto Motor und Sport - Io l'ho sempre detto che il budget cap a 45 milioni di euro non avrebbe mai funzionato. E adesso i nuovi team si ritrovano con dei budget insufficienti ad affrontare l'intero anno".
(11 marzo 2010)

Re: F1 news

Inviato: 11/03/2010, 20:42
da the_gex
Mc Laren

L'alettone è regolare
McLaren pronta al via
L'ala posteriore della monoposto anglo-tedesca è conforme al regolamento Fia. Soddisfazione a Woking: "Siamo sempre stati fiduciosi"



SAKHIR (BAHREIN) - Grandi sospiri di sollievo in casa McLaren, un pizzico di delusione nelle scuderie rivali: questo l'esito delle verifiche effettuate oggi dalla FIA sull'alettone della MP4-25. Charlie Whiting, tecnico della Federazione Internazionale dell'Automobile, e i suoi collaboratori hanno infatti verificato la conformità al regolamento dell'alettone posteriore della monoposto di Woking, concedendo il loro nulla osta.

FINE DELLE POLEMICHE - A sollevare sospetti sull'ala della McLaren era stato per primo Christian Horner, team principal della Red Bull, che aveva ipotizzato un uso del flusso di aria attraverso il coperchio del motore, finalizzato ad ottenere un vantaggio in velocità in rettilineo. Alla Red Bull si erano accodati altri team ma il verdetto odierno della FIA spegne ogni polemica. Ovvia la soddisfazione in casa McLaren: "Siamo sempre stati molto fiduciosi che fosse tutto regolare", scrivono a Woking, a margine del comunicato che annuncia la liceità dell'alettone.
(11 marzo 2010)

Re: F1 news

Inviato: 12/03/2010, 2:30
da the_gex
stagione 2013

"Roma entrerà in programma nel 2013"

Alla fine Roma ce l'ha fatta. La città eterna avrà il suo Gran premio. A darne notizia proprio il numero 1 del circus, Bernie Ecclestone che ha dichiarato che "Roma entrerà in programma nel 2013".

"Avremo venti squadre - ha spiegato il boss della Formula 1 - e le squadre saranno contente". La notizia di un gara nella capitale, d'altronde, non era una novità. Già lo scorso dicembre c'era stato il primo accordo, dopo un anno e mezzo di lavoro, tra Maurizio Flammini, ideatore e organizzatore dell'evento, ed Ecclestone. Il circuito avrà sede nel quartiere Eur, ma ancora non si sa nulla sulla data di svolgimento del Gran premio. Ipoteticamente in un periodo in cui il traffico sarà minore, scelta quasi obbligata viste le proteste dello scorso dicembre da parte degli abitanti del quartiere dopo aver appreso la notizia.

La decisione non aveva incontrato il favore del comune e della provincia di Monza, ma Ecclestone, ormai, ha fatto la sua scelta, una scelta che conferma la volontà del boss del circus di spostarsi sempre più verso circuiti cittadini come Valencia e Singapore. Addirittura, il capo del circus sembrerebbe pensare a un Gran premio a New York.

Intanto, per chi teme che il Gran premio di Roma possa sostituire quello di Monza, sono arrivate le rassicurazioni del sindaco della capitale, Gianni Alemanno. "Sia chiaro, ne ho parlato anche con Flammini, che prima di far partire tutto questo vogliamo trovare l'accordo con Monza. Il Gran Premio di Roma non è alternativo a quello di Monza - ha ribadito -: sarà un Gp d'Europa, ma non sostituirà il Gp d'Italia che si corre a Monza".

Il benestare di Ecclestone dimostra che "non stavamo promettendo cose che non esistevano: il Gran premio si farà, ma prima serve un accordo con la città lombarda per una soluzione comune".
Lorenza Teti / Eurosport

Re: F1 news

Inviato: 15/03/2010, 19:00
da the_gex
F1: Formula Noia, Circus Si Interroga Dopo Gp Bahrain



Sakhir, 15 mar. - (Adnkronos) - La doppietta della Ferrari, con il trionfo di Fernando Alonso al debutto in rosso, illuminano la 'Formula noia'. Il Mondiale 2010 regala titoli ad effetto con il Gp del Bahrain. La prima gara dell'anno, pero', fa scattare anche l'allarme: niente sorpassi, niente emozioni. Nel paddock, c'e' chi prova gia' ad affrontare l'argomento dopo il primo dei 19 episodi. ''Si parte, si arriva e se non si sbaglia non ci sono sorpassi'', ha sintetizzato Michael Schumacher, sesto al traguardo nel primo Gp della sua seconda carriera. Il 41enne pilota della Mercedes GP, fermo da 3 anni, al ritorno nel circus ha ritrovato una Formula 1 diversa: niente rifornimenti, pit-stop rapidissimi e strategie quasi obbligate. ''Avremo per forza questo tipo di gare. I sorpassi sono praticamente impossibili, a meno che qualcuno non commetta un errore'', ha detto il sette volte campione del mondo. E' d'accordo con lui Nick Fry, Ceo della Mercedes GP. ''Sarebbe negativo se non reagissimo. Abbiamo assistito ad una gara che non passera' alla storia per lo spettacolo. Ora, dobbiamo esaminare la situazione e stabilire cos'e' necessario fare'', ha affermato al magazine Autosport. ''Le modifiche tecniche sono difficili da attuare e sono costose. Penso che dovremmo pero' valutare anche questo aspetto, oltre a quello sportivo, con Bernie e con la Fia'', aggiunge auspicando un confronto con Bernie Ecclestone, patron del Mondiale, e con la Federazione internazionale. La Formula 1 ha perso costruttori importanti e deve preoccuparsi di attirare nuovi sponsor.

Re: F1 news

Inviato: 17/03/2010, 17:52
da the_gex
Dovevano rivoluzionare il Circus, il primo Gp ha confermato i tanti dubbi e le preoccupazioni. Ci sono problemi seri e da risolvere: distanza dai primi, o almeno dalle Formula Uno vere, e soprattutto problema sicurezza con monoposto che girano dai 3 ai 5 secondi più lente in pista...


La vera rivoluzione della Formula Uno sarà la possibilità di vedere due gare in una. Davanti le solite monoposto, dietro le new entry, una sorta di Gp2 in F1: si tratta di una vera e propria rivoluzione, niente da dire! Con tanto di incroci, doppiaggi e perchè no, un pizzico di rischi sicurezza. Questa è la Formula Uno, la Formula Caos tanto desiderata da mister Mosley. Eccola.

E vengono alla mente le parole di Montezemolo, di Briatore, i protagonisti della corazzata Fota ("Si vuole abbassare il livello, costruire una specie di Gp2"). La guerra che ha portato il Circus a un passo dal collasso. I budget e le nuove scuderie. La UsF1 (persa ancor prima di partire), la Campos (ha cambiato nome poche settimane prima del semaforo verde), e poi i ritorni e i cambi, Virgin, Lotus, queste dovevano tenere in piedi il baraccone Formula Uno. Il Bahrain ha sancito invece il fallimento di una intera era. E per fortuna, è il caso di dirlo, le scuderie vere hanno resistito e mantenuto un equilibrio, e un livello fondamentale per la sopravvivenza di un intero mondo, la realtà regina dei motori.

Griglia di partenza: dalla Red Bull di Sebastian Vettel alla HRT di Chandhok quasi 10 secondi!!! Che dire? Un altro pianeta, un altro livello. A giocarsi la decima fila sono Lotus e Virgin, una sfida incrociata da brividi: sempre sui 5, 6 secondi di distacco dai primi ma battaglia senza esclusioni di colpi. File alternate: Glock su Virgin che beffa Trulli, la Lotus di Kovalainen davanti all'altra Virgin di Di Grassi. Alla fine quindi Virgin Lotus in decima, Lotus Virgin in undicesima: bellissimo! Entrambe le scuderie poi hanno avuto nel corso del week end problemi tecnici niente male, dalla gomma della Virgin volata via in curva, con rimbalzi pericolosi in piena pista, quindi vari stop ai box per buchi tecnici, idraulici...insomma non si sono fatti mancare niente. E siamo solo al sabato.

Gara: la Virgin di Di Grassi ci saluta dopo appena due tornate per problemi idraulici, quella di Glock dopo 11 giri per problemi al cambio. Chandhok vola in testacoda e saluta tutti alla prima e Bruno Senna, il nipote del grande Ayrton completa il tremendo esordio HRT al 14esimo giro per problemi idraulici. Senna che abbandona la monoposto tra spruzzi d'acqua del suo estintore. A vincere la sfida nella sfida è la Lotus che riesce a portare le due T127 al traguardo: Kovalainen 15esimo, Trulli 17esimo. Questa la gara che nessuno ha raccontato, forse perchè neanche vista. Davanti l'ottantesima doppietta Ferrari e la sfortuna Vettel. Ma questa è un'altra storia già narrata da tutti.

Grande lavoro quindi per i giornalisti di tutto il mondo e per gli appassionati. La stagione 2010 avrà un resoconto di Formula Uno e un altro di FormulaX. Niente male. A parte gli scherzi urgono scelte e una corsa ai ripari difficilissima. Anche perchè questa situazione è pericolosa. Jean Todt e il Consiglio Mondiale si riuniscono per decidere proprio questa corsa ai ripari: prima di tutto il ritorno al 107% (abolito nel 2003). D'obbligo, ma ritorno che solo può avere effetto nel prossimo 2011.

Re: F1 news

Inviato: 24/03/2010, 13:21
da the_gex
Webber, Pubblico e Piloti Vogliono Azione e Sorpassi

Melbourne, 23 mar. - (Adnkronos) - ''Il pubblico vuole vedere l'azione e lo spettacolo. E lo vogliamo anche noi piloti''. Le nuove regole, con il divieto di rifornimenti ai box, rischiano di produrre una Formula 1 noiosa. A lanciare l'allarme, tra gli altri, c'e' anche Mark Webber, pilota australiano della Red Bull. A chi propone di introdurre almeno 2 pitstop obbligatori per animare le gare, il driver replica: ''Possiamo metterne quanti ne vogliamo, ma la gente vuole vedere l'azione'', dice rimpiangendo la vivacita' delle ultime stagioni. ''Penso che fosse corretto l'equilibrio raggiunto negli ultimi anni -dice Webber al magazine Autosport-. Nessuno vuole una gara stile IRL con 10 sorpassi al giro, vogliamo una sitazione in cui ci sia un'azione di qualita' con molto rispetto tra i piloti''. ''La cosa che piu' mi ha deluso in Bahrain -aggiunge pensando alla prima gara del Mondiale 2010- e' che mi aspettavo difficolta' per i sorpassi, ma in realta' non c'e' mai stata nemmeno la possibilita' di effettuarne. Niente''.

Re: F1 news

Inviato: 30/03/2010, 18:42
da the_gex
Button vince ma non convince a pieno. Lo spettacolo vero l'hanno fatto Alonso, Hamilton e Kubica. Mc Laren perfetta, da dieci, Red Bull alla ricerca dell'affidabilità. Ferrari, qualcosa oggi non ha funzionato...


Questo è il momento più difficile. In una gara bella, piena di sorpassi ed emozioni, colpi di scena e contatti dare un voto ai tanti protagonisti di Albert Park è davvero complicato. Ci sono posizioni che valgono più del podio. Non resta che andare con ordine... E anche voi siete invitati, con sportività e rispetto, a dare un voto ai piloti che hanno reso Melbourne 58 giri ad alta tensione.

Jenson Button, 8. Si, è il vincitore e ha dimostrato grande freddezza e lucidità nella gestione delle gomme. Ma c'è qualcosa che non convince. Il ritiro di Vettel ha spianato la strada al campione in carica, unico, ed è un paradosso, ad aver regalato ben poche emozioni nella domenica australiana. Un bel voto per la gestione ma...ma...ma...

Robert Kubica, 9. Non è sul gradino più alto del podio ma che dire? Il polacco ha vinto una intera stagione a Melbourne. Kubica è un gran pilota, non c'è niente da dire e spingere così una Renault non proprio brillante è un trionfo senza eguali. Meglio del primo posto di Button.

Felipe Massa, 7. Anche nel caso del brasiliano un paradosso, ma anche i paradossi son stati ingrediente fondamentale per il Melbourne show. Massa fatica da venerdì al 58esimo giro di Albert Park. Secondo alcuni e soprattutto secondo i tempi ostacola e non poco il lanciatissimo Alonso (ma qui Felipe non ha colpe, le decisioni dovevano arrivare da altri posizioni di pista). Terzo posto di coraggio e orgoglio. Bravo ma a mio parere i protagonisti di questo Gran Premio di Melbourne sono altri e cominciano dal quarto posto in poi (a eccezione del grande Kubica).

Fernando Alonso, 9. Appunto. Lo spagnolo (nella foto AP/LaPresse) è proprio il grande protagonista della domenica. L'unico a tenere in piedi una Ferrari lontana dal Bahrain. Alonso che sbaglia in partenza (per questo il suo non può essere un 10) ma recupera alla grande, gradissima. Dall'ultimo al quarto posto. Nel bel mezzo scelte criticabili di Scuderia, ostacoli più o meno amici. Insomma...speriamo di ripartire dalla Malesia.

Nico Rosberg, 7. Si, lo stesso voto di Felipe Massa e spiego il perchè. Anche quella di Nico è stata una resistenza da podio. Portare al quinto posto questa Mercedes vale un terzo posto. Minimo. Anche perchè, e non ce lo dimentichiamo, Rosberg è forse l'unico pilota ad aver quasi stampato sul tutone la scritta "Io sono il secondo pilota". E intanto, giusto per confermare le gerarchie, beffa per la seconda settimana consecutiva il Kaiser sempre più in affanno...

Lewis Hamilton, 9. Insieme a Kubica e Alonso l'artefice della domenica anti noia. Fa di tutto: sbaglia, si corregge, vola, sorpassa e il venerdì passa la notte con una denuncia per guida temeraria. Un week end da brividi per l'inglesino della McLaren. E se non avesse incontrato lungo il cammino per il podio quel "matto" di Webber...sarebbe stato un altro finale per lui

Vitantonio Liuzzi, 7. Come Massa e Rosberg. Che risultato è per l'italiano? Oggi mi dispiace ma ci sono prestazioni e posizioni che valgono più di un podio! Grande Vitantonio, la Force India c'è...

Rubens Barrichello, 6. In silenzio e senza grandi eccessi si porta a casa un ottavo posto d'oro. Anche l'esperto brasiliano ha fatto i suoi due o tre sorpassi d'applausi e appuntamento a domenica prossima in Malesia.

Mark Webber, 4. Follia allo stato puro o semplicemente limiti, tanti. L'australiano parte dalla prima fila e commette più errori lui di tutti gli altri piloti messi insieme. E per concludere in bellezza rovina la festa a Hamilton.

Michael Schumacher, 5. per quanto durerà il 6 di rispetto per la leggenda? Le parole al miele per la storia del tedesco? Per quello che ha fatto per la Ferrari? Davvero triste vedere certe immagini. Le lamentele in qualifica, la sfortuna in partenza e poi il Kaiser lottare per 50 giri con Alguersuari per il decimo posto.

McLaren, 8. Voto alto per la scuderia inglese. Non ha sbagliato niente e ha piazzato il colpo gomme con Button che ha messo a tacere tutti. La fortuna ha aiutato? Si, come la Ferrari in Bahrain. È l'unica ad aver dimostrato non uno ma due o tre passi avanti... (Qualche dubbio sulla scelta per Hamilton)

Red Bull, 6. Strepitosa in rettilineo, incredibile in qualifica. Poi? Problemi tecnici e volti scuri ai box. C'è tanto lavoro da fare ma se la Red Bull trova anche l'affidabilità non ce n'è più per nessuno.

Ferrari, 5. Ripeto, un passo indietro rispetto a Sakhir. I piloti sono diplomatici, soprattutto Alonso, e si festeggia per punti mondiali e podio ma qualcosa oggi non ha funzionato. Questo qualcosa deve funzionare già da domenica prossima. Scegliere è difficile ma fondamentale, a tutti i costi...

Melbourne, 9. Che gara!!! Questo deve essere il punto di partenza per un giusto addio alla formulanoia...

Eurosport

Re: F1 news

Inviato: 30/03/2010, 18:46
da the_gex
classifica costruttori

1 Ferrari 70
2 McLaren 54
3 Mercedes 29
4 Renault 18
5 Red Bull 18
6 Force India 8
7 Williams 5
8 HRT 0
9 Lotus 0
10 Sauber 0
11 Toro Rosso 0

Re: F1 news

Inviato: 30/03/2010, 18:48
da the_gex
classifica piloti

1 Fernando Alonso (Ferrari) 37
2 Felipe Massa (Ferrari)33
3 Jenson Button (McLaren)31
4 Lewis Hamilton (McLaren)23
5 Nico Rosberg (Mercedes)20
6 Robert Kubica (Renault)18
7 Sebastian Vettel (Red Bull) 12
8 Michael Schumacher (Mercedes)9
9 Vitantonio Liuzzi (Force India)8
10 Mark Webber (Red Bull) 6
11 Rubens Barrichello (Williams)5
12 Adrian Sutil (Force India) 0
13 Heikki Kovalainen (Lotus) 0
14 Jaime Alguersuari (Toro Rosso) 0
15 Jarno Trulli (Lotus) 0
16 Karun Chandhok (HRT) 0
17 Nico Hülkenberg (Williams) 0
18 Pedro de la Rosa (Sauber) 0
19 Sebastien Buemi (Toro Rosso) 0

i piloti mancanti non rientrano nella classifica in quanto non hanno completato almeno 1 gp

Re: F1 news

Inviato: 04/04/2010, 1:20
da the_gex
Griglia partenza gp malesia 2010

1 Mark Webber Red Bull 1:49.327
2 Nico Rosberg Mercedes GP +01.346
3 Sebastian Vettel Red Bull +01.462
4 Adrian Sutil Force India +01.587
5 Nico Hülkenberg Williams +01.674
6 Robert Kubica Renault +01.724
7 Rubens Barrichello Williams +02.184
8 Michael Schumacher Mercedes GP +02.390
9 Kamui Kobayashi Sauber +02.440
10 Vitantonio Liuzzi Force India +02.927
11 Vitaly Petrov Renault 1:48.760
12 Pedro de la Rosa Sauber 1:48.771
13 Sebastien Buemi Toro Rosso 1:49.207
14 Jaime Alguersuari Toro Rosso +00.137
15 Heikki Kovalainen Lotus +02.943
16 Timo Glock Virgin +03.193
17 Jenson Button McLaren
18 Jarno Trulli Lotus +03.557
19 Fernando Alonso Ferrari +03.717
20 Lewis Hamilton McLaren +03.723
21 Felipe Massa Ferrari +03.956
22 Karun Chandhok Hispania +06.972
23 Bruno Senna Hispania +07.942
24 Lucas Di Grassi Virgin +10.650

Re: F1 news

Inviato: 04/04/2010, 15:55
da HASTE
VAI LEWIS! :D

Re: F1 news

Inviato: 08/04/2010, 16:24
da the_gex
Stagione 2010 - E ora si parla già di ritiro a fine anno

Eurosport - gio, 08 apr 11:21:00 2010

Nessuno si aspettava un inizio di stagione così difficile per Michael Schumacher. Tanto meno lui, che deve fare i conti, oltre che con i suoi problemi, con le prestazioni di sicuro più brillanti del suo compagno Rosberg. E nel circus si comincia a parlare di un addio già a fine anno


LA DURA VITA DEL KAISER - Quanto può essere dura la vita, anche per un Kaiser. E in questo momento, la vita di Michael Schumacher, re (quasi) incontrastato della Formula 1 a cavallo del passaggio di millennio, è talmente dura che nel circus della Formula 1 inizia a circolare insistente la voce secondo cui l'ex ferrarista, protagonista quest'anno del clamoroso ritorno alla guida della Mercedes, starebbe già pensando al ritiro a fine anno, nonostante il contratto triennale che lo lega alla sua nuova scuderia.

INDISCREZIONI O CATTIVERIE? - Al momento, più che indiscrezioni, sembrano facili cattiverie messe in giro dai molti nemici che il tedesco si è fatto negli anni in cui era il dominatore, dentro a fuori pista, di questo sport. Conoscendo il carattere e l'orgoglio di Schumi, viene davvero difficile pensare che stia già pensando di mollare. Uno come lui non può aver deciso di arrendersi così, dopo nemmeno un mese di gare, senza aver fatto il possibile e qualcosa in più per vendere cara la pelle. Ma è altrettanto indubitabile che nessuno, né il diretto interessato né i responsabili del suo team, si aspettavano un inizio così difficile. E in buona parte, se non del tutto, imputabile a errori e limiti del pilota.

UMILIATO DAL COMPAGNO DI SQUADRA - La Mercedes di questo inizio stagione non è certo una schiacciasassi, com'era la Brawn Gp nei primi mesi dell'anno scorso. Ma non è nemmeno una macchina disastrosa, la dimostrazione è sotto gli occhi di tutti, e ha un nome e un cognome ben preciso: Nico Rosberg. Il nemico numero uno per Schumi in questo inizio di stagione è proprio il suo compagno di squadra, che nei primi tre Gran Premi è andato semplicemente molto più veloce, raccattando 35 punti contro i soli 9 del sette volte campione del mondo. In Bahrain non c'è stata storia, col giovane Nico più veloce sia in qualifica che in gara. In Australia Michael è ancora dietro, seppur di poco, sulla griglia di partenza, ma la sua gara dura fino alla prima curva e al contatto con Alonso, che lo proietta all'ultimo posto e a lottare con piloti del calibro di Alguersuari per strappare un misero punto. In Malesia poi il crollo, sempre almeno nel confronto interno alla Mercedes: Schumi riesce a far segnare l'ottavo tempo, nel giorno in cui Rosberg conquista con una grande prestazione la prima fila.

UN RUOLO DA SECONDO PILOTA? - Chi a inizio stagione pensava che il vecchio Kaiser, nel giro di poche gare, avrebbe stritolato il suo delfino, come in passato aveva fatto con tanti suoi compagni di scuderia, dovrà insomma ricredersi. Di sicuro è presto per parlare di ritiro a fine anno, ma sembra altrettanto certo che dopo un mese le speranze della scuderia di Ross Brawn di ritrovarsi a fine stagione sul tetto del mondo siano affidate al giovane delfino, più che al tedesco. Le gerarchie si sono ribaltate, e se le prossime gare confermeranno questa tendenza è probabile che Schumacher si trovi nella condizione di vestire, per la prima volta in carriera, i panni di secondo pilota, col preciso compito di aiutare il compagno nella lotta per il titolo. Non il massimo, per chi in un passato anche recente ha dichiarato che avrebbe perso gli stimoli il giorno in cui sarebbe stato battuto dal proprio compagno di squadra. Quel giorno sembra arrivato, resta da capire come reagirà il Kaiser.

Re: F1 news

Inviato: 28/06/2010, 10:44
da HASTE
gex non aggiorni più?

Re: F1 news

Inviato: 03/07/2010, 16:10
da the_gex
ok allora ricomincio xD

Re: F1 news

Inviato: 11/07/2010, 12:51
da HASTE
fanculo al polipo dei mondiali,i pronostici in formula 1 li faccio io! Prevedo Alonso fuori alla prima curva :asd: