Petizione "Save The Vinyl"

Info e riflessioni sull'arte del mixare e del produrre musica
Hunterwolf

Messaggio da Hunterwolf » 29/03/2010, 15:51

per fortuna nell'hc qualcuno che si incula ancora il vinile esiste :D
ma se si guarda nell'house o anche solo nell'hardstyle purtroppo lì si è già passati quasi completamente al cd, se non addirittura al "dj" che "suona" col virtual dj.. magari senza nemmeno controller e cuffie..
alla fine il digitale sta prendendo/ha presto il sopravvento, ma era inevitabile prima o poi, il mondo va avanti e c'è sempre qualcuno che fa fatica ad accettare certe innovazioni perchè troppo affezionato a quello che c'era prima.
per chi è un semplice ascoltatore è una cosa comodissima, meno dispendiosa del supporto fisico, immediata. ed anche per l'artista ci sono meno spese da sostenere e meno gente che mangia sul suo lavoro.
Io trovo però che per un dj sia una cosa molto fredda scaricare un file piuttosto che avere un disco in mano.
(parlo di legalità, i dj che scaricano da emule i rip a 160 kbps e li suonano non li considero nemmeno dj).

spero con tutto il cuore che le etichette anche se finiranno inevitabilmente a puntare sul digitale continuino a produrre almeno in serie limitata anche i dischi così che l'arte del dj possa continuare ad esistere.
ci sono troppe etichette che non solo hanno abbandonato il vinile, ma stanno puntando a distribuire le singole uscite solo in digitale magari stampando una/due compilation all'anno su cd per fare un "riassunto"

in poche parole spero che questo avvento dell'era digitale sia un po' la replica dell'avvento della fotografia: la fotografia permette di avere ricordi ed immagini a chi non sa disegnare (ed in alcuni casi è una forma d'arte a se stante) ma non ha estinto i pittori :D



Nightmare

Messaggio da Nightmare » 30/03/2010, 20:00

Hunterwolf ha scritto: Io trovo però che per un dj sia una cosa molto fredda scaricare un file piuttosto che avere un disco in mano.


ci sono troppe etichette che non solo hanno abbandonato il vinile, ma stanno puntando a distribuire le singole uscite solo in digitale
x forza Francesco, le labels con il digitale non hanno piu' forme di investimenti, tipo x la stampa del vinile, la grafica della copertina ed altri costi, che con i "guadagni" di oggi di un vinile non si possono piu' permettere.. infatti le labels che nascono adesso nascono direttamente e solo in digitale, le labels che stan facendo anche vinile andranno avanti x quanto riusciranno ma durera' ancora poco..

inoltre, (ed è un discorso da non sottovalutare) ultimamente quanti vinili valeva la pena di prendere xche dallo stesso disco, suoni 2 o 3 tracce invece che 1 sola su 4 o 5? ben pochi.. e personalmente invece di spendere 8,9 euro x un vinile italiano o 10-11 x un import, x 4 tracce quando poi magari ne suono uno sola, preferisco comprarmi le tracce in alta qualita', quelle che voglio e dove con 10-11 euro, di tracce me ne prendo almeno 9 o 10.invece che 3 o 4..

Hunterwolf

Messaggio da Hunterwolf » 31/03/2010, 19:11

Nightmare ha scritto:inoltre, (ed è un discorso da non sottovalutare) ultimamente quanti vinili valeva la pena di prendere xche dallo stesso disco, suoni 2 o 3 tracce invece che 1 sola su 4 o 5? ben pochi.. e personalmente invece di spendere 8,9 euro x un vinile italiano o 10-11 x un import, x 4 tracce quando poi magari ne suono uno sola, preferisco comprarmi le tracce in alta qualita', quelle che voglio e dove con 10-11 euro, di tracce me ne prendo almeno 9 o 10.invece che 3 o 4..
bè marco su questo non posso darti assolutamente torto :lol:

Darkeshen

Messaggio da Darkeshen » 05/07/2010, 9:35


qui si parla della diffusione a tutti... quella della gente normale...

non dico a nessuno che deve ascoltarsi una canzone in casa di comprarsi i vinili... si compra i cd...
la parte del save the vinyl è rivolta ai dj... non alla massa... in questo campo basta fare 2 calcoli e vedere quanto le case produttrici abbiano casini con le nuove tecnologie... poi è una questione di figura... il dj da sempre suona coi giradischi... nn col controller midi o il cdj...
Bravissimo Lorenz ;)

Darkeshen

Messaggio da Darkeshen » 05/07/2010, 9:58

x-fly ha scritto:alle feste come il Dominator ecc. sono presenti sempre anche i 1200 technics in consolle :roll: non si sa mai magari arriva un vero dj e insegna qualcosa .....
personalmente perso che un dj deve muovere le mani in consolle far girare i dischi saper usare un mixer, e non prendere sonno premendo pause e start :doh:
ma a parte queste sciocchezze (ma che fanno la differenza).... ai campionati mondiali dj DMC (no cazzate) si usano solo i 1200 technics e non i cdj. e qui si parla dei migliori dj del mondo! quindi io sto con il vinile voi tenetevi pure i cd illegali :asd:
Grande Paolo :yeah:
Poi ritornando al discorso di prima che ho letto cose sulla differenza tra analogico e digitale che non ci sarebbe e cose del genere... La differenza cè eccome, uno che ha un buon orecchio sa riconoscere la differenza. Il suono digitale è molto 'freddo', piatto, per nulla corposo. Il suono analogico invece è piu caldo, piu pieno. Da alla traccia di una qualità e un suono totalmente diverso.

Io capisco che il discorso cd sia piu comodo perchè è piu leggero da trasportare e tutto quello che volete, ma suonare e mettere musica sono 2 cose totalmente diverse. Coi Cdj son capaci tutti a suonare, specialmente quelli di oggi che sono di una semplicità pazzesca. Il cd lo giustifico se ad esempio uno non ha il disco di 6 Million ways to die per dirne uno, e l'unico modo per averla è scaricarla e quindi metterla col cd. Ci può stare. Come lo giustificavo 10 anni fa quando il ragazzino che voleva cominciare a suonare e non aveva i soldi per il technics e si comprava i cdj 100. Ma oggi che ci sono Cdj che costano quasi piu di un technics è una cosa che non regge piu. E' semplicemente una moda, non evoluzione. Il discorso prezzo del vinile è legato appunto alla diffusione purtroppo estrema del cd, rendendo il vinile obsoleto e quindi cn costi di produzione maggiori per il mercato.
Il Technics bisogna considerarlo come un vero e proprio strumento musicale. Un dj che volontariamente preferisce un Cdj a un piatto sarebbe come se un chitarrista come Santana passasse da una Fender Stratocaster alla chitarra di plastica di Guitar Hero..

Hunterwolf

Messaggio da Hunterwolf » 16/07/2010, 18:48

Darkeshen ha scritto:Un dj che volontariamente preferisce un Cdj a un piatto sarebbe come se un chitarrista come Santana passasse da una Fender Stratocaster alla chitarra di plastica di Guitar Hero..
no dai ora non esageriamo.. diciamo che sarebbe come un chitarrista che passa da un pedale con distorsione a valvole ad un pedale con effetti digitali.. sono due cose diverse e separate, ma penso che sia giusto che ci siano entrambe.
per i dj housettoni che suonano con virtual dj e senza manco le cuffie.. allora sì, lì puoi dire che stanno usando la chitarra di plastica di guitar hero :lol:
comunque anche io appoggio al 100% il vinile.. ma la piega che sta prendendo il mercato non la posso cambiare io! è vero che il digitale ed il cd dovrebbero essere rivolti al grande pubblico mentre per i dj dovrebbero esserci i vinili, ma purtroppo anche grandi dj stanno sempre di più scegliendo cd o peggio chiavette usb xD

side-x

Messaggio da side-x » 16/07/2010, 19:14

a stiu prezzi save the russia!

X-MIND

Messaggio da X-MIND » 17/07/2010, 13:25

anche nei campionati dmc da anni gente soprattutto dal regno unito usa i cdj per scratchare e comunque sti topic sono inutili se la gente non compra i vinili e se non li suona.

Toxi

Messaggio da Toxi » 17/07/2010, 13:47

:arrowu: Hellfish a Fidenza questa primavera (non ricordo la data) usò i cdj in un set tutto screcciato...boh!

cernobeat

Messaggio da cernobeat » 07/08/2010, 15:13

voi prendete in considerazione quale sia la tecnica o la strumentazione da utilizzare in un club,io stamattina pensavo ad altro.
non credete che l'utilizzo esclusivo del vinile possa togliere qualsiasi possibilità di emergere da parte di artisti emergenti,etichette dal budget limitato,e di conseguenza senza i soldi per fare uscire le produzioni in vinile e quant'altro?non porterebbe l'hardcore (sia main che quella più sperimentale) alla monopolizzazione della scena da parte delle big labels odierne? gia il diggei ci mette del suo ad andare sullo scontato,ma se ci si mette di mezzo estromissione del formato digitale la vedo dura...

Giuliovhr

Messaggio da Giuliovhr » 11/08/2010, 17:08

Darkeshen ha scritto:
x-fly ha scritto: Poi ritornando al discorso di prima che ho letto cose sulla differenza tra analogico e digitale che non ci sarebbe e cose del genere... La differenza cè eccome, uno che ha un buon orecchio sa riconoscere la differenza. Il suono digitale è molto 'freddo', piatto, per nulla corposo. Il suono analogico invece è piu caldo, piu pieno. Da alla traccia di una qualità e un suono totalmente diverso.
Io faccio un brano e ottengo un file WAVE digitale 44.100 hz 16-bit (A) .Do il file al mio editore e lo stesso file viene:
preso e viene trasdotto in un supporto fisico analogico "vinile" (B)
messo online direttamente digitale (C)

B è una copia di A e non suona meglio semplicemente ha degli errori cioe perdi informazioni ed è quello che chi non sa un cazzo di fisica e matematica chiama suono caldo. il suono caldo è qualcosa IN MENO rispetto al suono reale.

è lo stesso discorso degli amp per chitarre, un amp fatto con il culo di 30 anni fa ma che fa un effetto "figo" (il figo è un errore che viene inserito nel segnale, una distorsione un rumore cmq fisicamente un errore) e la gente vuole ancora quel cazzo di amp per le chitarre per che fa figo.

Giuliovhr

Messaggio da Giuliovhr » 11/08/2010, 17:26

ovviamente se parliamo di ripresa audio di un suono fisico e la registrazione su supporto analogico DAT ecc... allora è un altro discoro...

non si deve ragionare in termini musicali ma in termini di telecomunicazioni e perdita di informazioni nelle conversioni A/D e D/A

Avatar utente
Gid gbr
The sex maniac
Messaggi: 9271
Iscritto il: 24/04/2009, 21:43
Next party: 15-06-2019 Hardcore Maniac @ Number One - Cortefranca (BS)
Località: Porcìa vive!
Contatta:

Messaggio da Gid gbr » 26/10/2010, 22:53

Ora mi sa che con l'uscita di produzione del 1200 technics si estinguerà piano piano pure il vinile, essendo che era il giradischi più usato in assoluto!
:'( tristissima cosa, comunque io dico che ok l'evoluzione, il risparmio ecc... ma i dj più affermati, che son loro che fanno modificare il mercato in questo campo infondo, fanno gli spilorci per un paio di puntine e comprare i dischi (o per il fatto di girare con le borse dei dischi, sai che fatica, forse in fabbrica faticherebbero di più) con tutti quei soldi che chiedono ad ogni serata potevano proprio risparmiarselo!

cernobeat

Messaggio da cernobeat » 27/10/2010, 0:07

i dj hardcore sinceramente non muovono un bel cazzo,già tanto se mangiano la polvere,sono in altri generi i dj che creano nuovi standard.
vedrete fra 10 anni tutti con il trakto scratch,sempre che ci sia ancora l'hardcore.

Nightmare

Messaggio da Nightmare » 27/10/2010, 0:25

Gid gbr ha scritto: ma i dj più affermati, che son loro che fanno modificare il mercato in questo campo infondo, fanno gli spilorci per un paio di puntine e comprare i dischi (o per il fatto di girare con le borse dei dischi, sai che fatica, forse in fabbrica faticherebbero di più) con tutti quei soldi che chiedono ad ogni serata potevano proprio risparmiarselo!
Luca sto discorso non centra niente... il vinile sparisce xche i costi che si hanno adesso x produrre un vinile, non sarebbero ripagati dalle vendite che avrebbe il vinile stesso.. sn tutte spese che sembran cazzate,ma tra copertina,"mutanda" del disco (io le chiamo cosi le buste bianche che si infilano dentro la cover), stampa,costi di produzione,distribuzione ecc.. le vendite che se ne ricavano, nn andrebbero neanche a coprire i costi di queste spese..e ci sono alcune distribuzioni che orai si rifiutano di distribuire i vinili.. inoltre i dj piu' affermati, suonano spesso cose promozionali,inedite che in vinile non esisterebbero proprio fisicamente.. quindi come farebbero a suonarle? inoltre, tante etichette ora non prevedono neanche piu' l'uscita in vinile,ma solo in digitale di alcuni pezzi.. e secondo me, tempo entro fine 2011, il vinile sparira' del tutto anche x le etichette che ancora continuano a stamparlo ma che nel frattempo cominciano a trasferire tutto il loro catalogo in digitale.

Abyss

Messaggio da Abyss » 27/10/2010, 3:27

io dico la mia riguardo al vinile,secondo me il fatto di comprare un vinile o un cd è una cosa unica anche perchè è ''materiale'' con la sua copertina ecc...,propio ieri mi sono comprato 4 cd (NIN Ghost,Rammstein Reise,reise,SOAD Toxicity,KoRn Issues) da mediaworld li avevo tutti scaricati (non pagando) li sò a memoria,ma ascoltarli da CD è tutt'altra storia mentre li ascolti (in alta qualità e si parla di formati NON compressi in nessun modo) ti leggi i libretti con i testi o ti vedi un pò la copertina comunque mi fa dire ''figo sto DISCO'',può sembrare una cazzata ma a me sta cosa piace molto,stesso discorso per il vinile appena torni con il disco o i dischi nuovi dal negozio non vedi l'ora di suonarli anche se conosci i pezzi a memoria.

il digitale costa meno,ma non spinge più la persona a dire ''compo il nuovo CD,Album,Vinile ecc...'' si andrà a singoli e il 90% delle persone (compreso me) non trova il motivo di acquistare un File quando lo puoi trovare IDENTICO con una ricerca in 5 minuti,non mi venite a dire ''sostenere l'artista'' perchè più che sostenere l'artista si danno i soldi ai discografici,ma poi nell'hardcore ci sono 2 siti dove trovi di tutto a 320kbps tale e quale a un mp3 di hardtunes (non rippati dal disco,acquistati e caricati a disposizione di tutti) quindi o un disco mi piace alla follia e lo compro in aiff o wav (l'ho fatto solo con Worldwide Crisis e Refly),o non vedo il motivo di pagare per un file che ho già gratis. :)

io continuerò a comprare i dischi e i cd poi chissene si trovano anche i dischi di Pupo in giro non sono dischi di 20 anni fà e non sono suonabili in discoteca,il digitale non mi entusiasma per niente e secondo me non durerà un cazzo,comunque se non dovessi trovare un giradischi in discoteca non ne faccio un dramma,dispiace certo ma i cd sono di una comodità assurda.

djlorenz

Messaggio da djlorenz » 27/10/2010, 7:57

Abyss ha scritto:il digitale costa meno,ma non spinge più la persona a dire ''compo il nuovo CD,Album,Vinile ecc...'' si andrà a singoli e il 90% delle persone (compreso me) non trova il motivo di acquistare un File quando lo puoi trovare IDENTICO con una ricerca in 5 minuti,non mi venite a dire ''sostenere l'artista'' perchè più che sostenere l'artista si danno i soldi ai discografici.
esatto... piuttosto gle lo pago di persona i 2€ della canzone... visto che alla fine la metà va alla siae, altro tot% alla discografica, al distributore ecc...
ormai lo standard per qualsiasi genere sta cambiando... una volta era... faccio concerti,eventi ecc...smeno soldi per guadagnare poi sulla vendita dei dischi... adesso è il contrario... faccio le canzoni le distribuisco per farmi pubblicità e avere più booking....

sicuramente il prezzo del booking salirà, l'artista deve pur campare :mrgreen:

Avatar utente
Gid gbr
The sex maniac
Messaggi: 9271
Iscritto il: 24/04/2009, 21:43
Next party: 15-06-2019 Hardcore Maniac @ Number One - Cortefranca (BS)
Località: Porcìa vive!
Contatta:

Messaggio da Gid gbr » 27/10/2010, 10:11

Marco, io non mi riferivo affatto all'hardcore con "dj affermati", ma a quelli di generi commerciali o comunque i dj delle top 100 che son quelli che muovono il mercato perché trascinano la gente e quindi quelli che fanno i numeroni con le vendite. Il tuo discorso fila adesso, ma secondo la mia logica, se loro continuassero senza fare gli sfaticati, ad usare il vinile, vedi come i costi di produzione sarebbero facilmente assorbibili, dato che la gente li seguirebbero con acquisti. E non penso sarebbe un problema dare il buon esempio e portarsi una borsa in più alle feste, con tutte quelle migliaia di € di cachet che chiedono. Ma ovviamente, solo perché hanno un bel Po di gente che li va ad ascoltare si sentono di poter dettare regole, chiedere sempre più soldi e faticare sempre di meno.

X-MIND

Messaggio da X-MIND » 27/10/2010, 11:38

gid una cosa che in pochi hanno capito é che adesso é gia troppo tardi.questi discorsi andavano bene 6 o 7 anni fa ormai.il vinile non muore perche non producono piu il 1200; ma il contrario!
non producono piu il 1200 perche il vinile é gia morto.

Tetta

Messaggio da Tetta » 27/10/2010, 12:13

esatto.
cmq vedrete come andranno a finire le cose adesso. Ci sarà proprio da ridere, anzi... da piangere!

cernobeat

Messaggio da cernobeat » 27/10/2010, 12:28

piccola curiosità qual'è la percentuale che tiene beatport e compagnia bella delle vendite?

Tetta

Messaggio da Tetta » 27/10/2010, 12:57

cambia a seconda del portale.
l'unica cosa sicura è che con il digitale una cosa discografica non sta in piedi, perchè i guadagni da quello son veramente ridicoli!

Avatar utente
saluzz
Real Isean handeater
Messaggi: 14096
Iscritto il: 23/04/2009, 14:57

Messaggio da saluzz » 27/10/2010, 13:06

Gid gbr ha scritto:Marco, io non mi riferivo affatto all'hardcore con "dj affermati", ma a quelli di generi commerciali o comunque i dj delle top 100 che son quelli che muovono il mercato perché trascinano la gente e quindi quelli che fanno i numeroni con le vendite. Il tuo discorso fila adesso, ma secondo la mia logica, se loro continuassero senza fare gli sfaticati, ad usare il vinile, vedi come i costi di produzione sarebbero facilmente assorbibili, dato che la gente li seguirebbero con acquisti. E non penso sarebbe un problema dare il buon esempio e portarsi una borsa in più alle feste, con tutte quelle migliaia di € di cachet che chiedono. Ma ovviamente, solo perché hanno un bel Po di gente che li va ad ascoltare si sentono di poter dettare regole, chiedere sempre più soldi e faticare sempre di meno.
il tuo discorso è giusto gid ma considera anke ke il cambiamento vinile-cd, ha portato con sè una serie di ripercussioni ke è impossibile ignorare.
al giorno d oggi un dj ke va con solo vinili in disco non renderà mai come uno ke ha anke i cd...
il "dj set" nel corso degli anni è cambiato anke x colpa dell oscuramento del vinile: adesso un dj set propone al 70% tracce nuovissime, mash up, minimix, ecc... il digitale e la velocissima reperibilità della musica in rete rendono più veloce anke questo!

10 anni fa solo vinile: il dj suonava solo dischi gia usciti e stampati, nessuna preview, magari la sua playlist non cambiava x mesi, nn essendoci internet un dj si teneva la sua playlist x tanto tempo appunto xke nn riskiava di "stufare". ti ascoltano solo coloro ke vengono in disco!

ora: il dj suona sia vinili ke cd. il cd t da una duttilità impressionante (puoi farti tracce nuove ogni settimana tra mash up minimix e qunat altro senza nessun costo d stampa...) DEVI cambiare playlist velocemente seno stufi xke il tuo set va in rete e tutti lo ascoltano il giorno dopo...il cambiamento è velocissimo:
1. stare al passo con la musica
2. cambiare playlist continuamente

x me adesso vedendo sti presupposti, nonostante sia facilissimo reperire musica e quindi tanti si sentono DJ cosi per sport, se vuoi davvero spaccare il culo a certi livelli devi essere davvero Al passo coi tempi!

il discorso della borsa in piu non c entra niente....è piu difficile spaccare il culo adesso ke non 10 anni fa!

Avatar utente
Gid gbr
The sex maniac
Messaggi: 9271
Iscritto il: 24/04/2009, 21:43
Next party: 15-06-2019 Hardcore Maniac @ Number One - Cortefranca (BS)
Località: Porcìa vive!
Contatta:

Messaggio da Gid gbr » 27/10/2010, 15:02

Beh il discorso di x-mind non fa una piega, lo pensavo pure io perché è la realtà dei fatti.
Il tuo saluzzone anche è giusto, e mi piace pure a me sentire canzoni o tracce inedite spesso unite ad una grande varietà ma il discorso di Internet non c'entra, è una cosa a parte aggiuntiva (che fila ovviamente). Qui parlevamo solo dei 2 tipi di supporto :)

Avatar utente
saluzz
Real Isean handeater
Messaggi: 14096
Iscritto il: 23/04/2009, 14:57

Messaggio da saluzz » 27/10/2010, 15:12

sisi però alla fine il discorso di internet c entra anke quello e si incastra dentro nel discorso.
nel senso ke la reperibilità immediata di qualunque cosa ke internet dà influenza ovviamente qualunque aspetto della nostra vita....anke questo...

Toxi

Messaggio da Toxi » 27/10/2010, 19:03

deceduto il vinile non ci metterà molto a "morire" anche il panorama musicale (generalmente parlando, secondo me) perché se prima le persone che scaricavano illegalmente le canzoni (per poi suonarle eh) da internet erano, che ne so, il 30% ora sparisce il vinile ok, mettiamo che la fetta di intrattenimento impegnasse un 50% a vinile e un 50% a cidiggiei, i vinil user smetteranno in poco tempo ad usare i vinili (se non tutti una buona parte) per accorrere all'utilizzo dei cdj, questo farà sicuramente aumentare la prima percentuale da me citata (i brani scaricati ilegalmente e poi suonati) e tutta l'economia che gira attorno al mondo della musica inizierà ad andare a rotoli...sparo un po di esempi, non me ne intendo di trafile burocratiche, "a me tocca questa parte e a te questa" e così via, però, la siae avendo meno entrate sull'aquisto dei brani, aumenterà che ne so, il costo annuale per l'iscrizione e la tassa siae delle feste, quindi a seguirsi, l'artista chiederà più soldi per il booking (probabile lo farà dovendo versare più soldi alla siae) e gli organizzatori dovendo affrontare più spese di siae e anche di booking, aumenteranno il prezzo dell'ingresso e perché no, del bar o.o Con questo susseguirsi di eventi si arriverà in poco tempo al collasso del panorama musicale (per poco tempo non intendo dopodomani smetton tutti di far musica/feste, io sto ingigantendo il discorso) o.o

My 2 €cent o.o


Ah apro una parentesi o.o la Siae oltre che succhiare i soldi agli artisti cosa fa? no perché a tutte le varie festicciole, robe a caso, serate a cui ho partecipato attivamente, la siae non s'è mai fatta viva e sembrava non fosse mai esistita o.o cioè noi paghiamo cosa? Paghiamo gente per star seduta dietro un pc/scrivania (no non mi riferisco al parlamento stavolta :lol: )? :asd:
Se invece di spendere millemila euro di dischi, mi fossi fatto 40 minuti di prodownloading super nerdato avrei avuto lo stesso risultato spendendo solo i soldi dei cd vuoti e la rata dell'adsl o.o chi sono io il più stupido?

Qui entra acqua da tutte le parti...mettiamoci al riparò finché siamo in tempo o.o

Avatar utente
Gid gbr
The sex maniac
Messaggi: 9271
Iscritto il: 24/04/2009, 21:43
Next party: 15-06-2019 Hardcore Maniac @ Number One - Cortefranca (BS)
Località: Porcìa vive!
Contatta:

Messaggio da Gid gbr » 27/10/2010, 19:29

Teorie che non fanno una piega le tue Mattia, però sono un pò troppo catastrofiche forse. Diciamo puramente teoriche, sicuramente si regolerà a dovere il piano commerciale su queste cose, se l'hai previsto tu l'hanno previsto sicuramente anche loro, e di sicuro non vogliono andare a rotoli loro.

Per quanto riguarda siae, intervento che ci può stare, ma non divulghiamoci a parlare di essa ora, c'è già un argomento apposito ;)
comunque il controllo alle feste è l'ultimo dei suoi impegni, fa, o meglio, dovrebbe fare tante altre cose ancora più importanti ;) (es. tutelare il diritto d'autore dalle contraffazioni, plagi, copie non autorizzate ecc e non solo negli usi pubblici).

Ninetysix

Messaggio da Ninetysix » 27/10/2010, 21:34

parlo da ignorante senza dati alla mano
persone come Tetta sicuramente sono piu informate di me
pero posso dire che vedendo i negozi di Londra per esempio non mi sembra proprio che sia deceduto il vinile.. ci vado spesso e sia nei megastore tipo HMV che nei negozi piu underground trovo sempe una barca di roba di musica elettronica e rock nuova

Immagine

Uploaded with ImageShack.us

-soulripper-

Messaggio da -soulripper- » 27/10/2010, 21:48

Chi apprezza veramente la musica sa che valore ha il vinile. Pictured disc, edizioni limitate, vinili colorati. Per non parlare poi del suono "caldo" che ha il disco, cosa certamente riproponibile con le tecnologie digitali, ma dal punto di vista tattile/visivo invece ineguagliabile. Non sarà di certo la scomparsa dal mercato dei technics che farà morire questro tipo di supporto, almeno per gli amatori. Diverso è invece il discorso per le discoteche.
Comunque come già detto in questo topic alla base c'è tutto un discorso economico. Con la digitalizzazione si ha una netta diminuzione nei costi di produzione e distribuzione della musica, e considerando la crisi nel settore musicale, abbattere questi prezzi per le case discografiche ha un significato importante.
Collegandomi a ciò che ha scritto Ale qui sopra, un anno fa o meno molti gruppi e cantanti storici prevalentemente rock/hard rock e metal hanno fatto ristampare la loro discografia usando dei pictured vinyl. Quindi, se l'han fatto sanno bene pure loro che gli appassionati hanno questa predilezione.

Toxi

Messaggio da Toxi » 27/10/2010, 22:21

Gid gbr ha scritto:Teorie che non fanno una piega le tue Mattia, però sono un pò troppo catastrofiche forse. Diciamo puramente teoriche, sicuramente si regolerà a dovere il piano commerciale su queste cose, se l'hai previsto tu l'hanno previsto sicuramente anche loro, e di sicuro non vogliono andare a rotoli loro.
Se m'è concesso dirlo o.o spero vada tutto a rotoli o.o così capiranno che qualcosa è andato storto e faranno passi indietro o.o :lol: sto vaneggiando ovviamente :lol:
Lo so Gid che questa visione è catastrofica, però è una cosa che potrebbe capitare o.o e ricorda che comunque non bisogna mai dare nulla per scontato o.o
la gente tordeggia o.o

Rispondi

Torna a “DJs e producers area”